Archivi tag: Prossima fermata: Italia

Fermiamoci alla prossima fermata

Alla Stazione Leopolda di Firenze, Pippo Civati e Matteo Renzi presentano la tre giorni di “Prossima fermata: Italia“, la kermesse di quella meglio gioventù che i giornali hanno definito “rottamatori”. A Firenze il sindaco Renzi e il consigliere lombardo Civati, stanno dando la parola a tutte quelle persone che vogliono cambiare in meglio l’Italia. Chiunque può intervenire, purché si iscriva a parlare e aspetti il suo turno (nella mattinata di domenica erano poco più di settemila registrazioni). Ogni relatore ha cinque minuti, non uno di più, per permettere l’intervento del maggior numero possibile di persone. Al termine dell’incontro saranno stilati due documenti. Il primo dovrebbe essere una sorta di “vocabolario”, contenente i contributi presentati durante le tre giornate. Il secondo è quello che Renzi ha chiamato “la carta di Firenze, il senso di ciò che ci unisce”.

L’evento negli ultimi giorni ha rimesso il tema del rinnovamento – politico, tematico, generazionale – all’interno dell’agenda del PD e del centrosinistra, sebbene nei termini conflittuali e capricciosi in cui siamo abituati a vedere discutere le cose nel centrosinistra. La più nota delle proposte dei promotori è quella di limitare a tre il numero dei mandati parlamentari possibili, e questa richiesta insieme al successo giornalistico della definizione “rottamatori” ha creato qualche malumore e persino accuse di maleducazione. Gli organizzatori dicono però che a Firenze non si parlerà del PD e della sua situazione interna, bensì del paese: ogni relatore proporrà all’assemblea un contributo, una proposta, legata al futuro dell’Italia e a partire da una parola chiave ben precisa.

Pubblichiamo alcuni degli interventi che riteniamo importanti e ci sono piaciuti di più.

Continua a leggere

Pubblicità